Quarantena addio! 10 buone abitudini da mantenere anche dopo

Quarantena addio! 10 buone abitudini da mantenere anche dopo

La quarantena ci ha cambiato? Il lock-down è stato solo negativo?

Nei primi mesi della pandemia, avremmo risposto  a questa domanda affermativamente, ma ora è passato un po 'di tempo e siamo gradualmente tornati alla normalità e le nostre opinioni sono cambiate.

Certo, nessuno vuole tornare al passato, nessuno è disposto a rivivere quei momenti terribili e la tragedia di così tante morti, ma per motivi ovvi, siamo stati costretti a fermarci e forse alcuni cambiamenti positivi sono rimasti.

Durante quel periodo abbiamo dovuto rallentare la nostra vita, anche se questo sfortunatamente ha causato inconvenienti, ma questo è stato anche un'opportunità per promuovere nuove abitudini e nuove consapevolezze che molte persone hanno deciso di mantenere anche dopo il blocco forzato.

Cucinare alimenti sani e autoproduzione

fare il pane

Durante l'isolamento, molte persone hanno riscoperto  la gioia di cucinare, producendo pizze, pane fresco, torte e altre prelibatezze. Molte persone hanno riconsiderato prodotti locali a chilometro zero, aziende locali naturali, san, sostenibili e rispettose dell'ambiente. Per non parlare della crescente preferenza per gli alimenti di origine vegetale rispetto alla carne, dovuta anche al fatto che il coronavirus potrebbe provenire dal mercato di animali vivi in ​​Cina. Queste abitudini devono essere assolutamente mantenute per il bene degli animali e della Terra.

Fai esercizio a casa per rimanere in salute

Impossibilitati ad uscire, molte persone, e non solo gli atleti, hanno iniziato ad allenarsi a casa per mantenersi in salute. Ora puoi mantenere quest'abitudine sana quando ti alleni all'aperto perchè fare esercizio contribuisce al benessere psico-fisico.

Vivere più rilassati

ragazzi relax

L'isolamento ci ha costretti a rallentare la nostra vita, ma questo blocco forzato, sebbene inizialmente negativo, è stato rivalutato durante il lock-down. Molte persone hanno capito che la vita frenetica comporta troppa pressione, costringendoci a condurre un ritmo innaturale, che non ci porta nient'altro che stress.

Non sprecare e consumare di meno

Durante l'isolamento, molte persone dovevano usare solo le cose veramente necessarie e si sono accorte che  alla fine non avevano bisogno di molte cose, che potevano essere soddisfatti senza appagare desideri consumistici, che non portano la vera felicità. Una presa di coscienza importante, perché le nostre scelte quotidiane hanno il potere di influenzare la società in cui viviamo.

Tingersi i capelli in casa in modo naturale

Poiché i saloni delle parrucchiere erano chiusi, molte persone hanno imparato a tingere i capelli  con tinte per capelli naturali senza ammoniaca o addirittura con le erbe stesse a base di erbe o addirittura erbe come l'hennè, la curcuma e il katam, dei coloranti naturali. Dopo la fine della quarantena, dovremmo mantenere queste abitudini.

Fare yoga regolarmente

yoga ragazza in casa

Durante il periodo di blocco, un'altra attività che è diventata popolare tra le mura domestiche è stata lo yoga e ci sono molti video online che spiegano come praticare correttamente varie posizioni. praticare yoga porta molti benefici psico-fisici: non solo può migliorare il rilassamento mentale (che non è una cosa da poco), ma può anche migliorare la respirazione, l'attenzione, le prestazioni atletiche, la vita sessuale e così via.

Più supporto e aiuto reciproco

La crisi sanitaria ha messo in luce l'interconnessione tra le persone, quindi molti sentono ora il desiderio di essere più impegnati nel sociale e nel volontariato o nella partecipazione a progetti di beneficenza.

Trascorri più tempo con amici e familiari

In questo mondo frenetico e produttivo, che si tratti di familiari o amici, è difficile trovare il tempo per l'amore, perché si è sempre occupati e non c'è tempo disponibile. Il periodo di quarantena ha messo in luce questo problema e paradossalmente ha rafforzato i legami tra le persone: le persone si sono unite e sono diventate più solidali tra loro.

Riscoprire il contatto con la terra

giardinaggio

Durante la quarantena, chi aveva giardini o terrazze si è dedicato spesso alla cura di fiori e piante, coltivando anche gli orti per riscoprire il collegamento con la terra. Chi ha dovuto accontentarsi di restare tra le pareti di casa ha capito chiaramente l'importanza dello stare all'aria aperta. Cercare connessioni con l'ambiente, secondo diversi esperti, è essenziale per il benessere umano. Non dimentichiamolo!

Ufficio in casa o smart working

Senza la possibilità di uscire di casa, molte persone hanno iniziato a lavorare in remoto e hanno scoperto una modalità lavorativa che esiste da diversi anni ma che non è mai stata popolare. Lavorare da casa non solo porta benefici, ma ovviamente è anche un'opzione interessante dal punto di vista ambientale, poiché può aiutare a ridurre l'inquinamento e ci permette anche di passare più tempo con i familiari.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati